News

"Romeo e Giulietta" torna al San Carlo

27/04/2024
"Romeo e Giulietta" torna al San Carlo
Romeo e Giulietta (ph L. Romano)

NAPOLI Prosegue con sei recite di Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan, coreografia ripresa da Robert Tewsley, la stagione di Balletto del Teatro San Carlo, con le stelle della compagnia diretta da Clotilde Vayer in scena dal 28 aprile al 5 maggio.

Paul Connelly sarà sul podio per dirigere l’Orchestra del Massimo napoletano e la celeberrima partitura di Prokofiev. La produzione del Birmingham Royal Ballet vede le scene e i costumi di Paul Andrews, mentre John B Read firma le luci. Renzo Musumeci Greco è il Maestro d’Armi. In palcoscenico anche la Scuola di Ballo del Teatro San Carlo, diretta da Stéphane Fournial.

La prima rappresentazione, il 28 aprile, vedrà Claudia d’Antonio (che intervistiamo nel numero di maggio/giugno di DANZA&DANZA in edicola nei prossimi gioni) e Danilo Notaro nei ruoli del titolo, protagonisti anche nelle recite del 2 e del 3 maggio. Nel ruolo di Giulietta si alterna Martina Affaticato, il 30 aprile e il 4 maggio, mentre per l’ultima, il 5 maggio, torna Claudia d’Antonio. Alessandro Staiano (30 aprile e 4 maggio) e Stanislao Capissi (5 maggio) si avvicenderanno nel ruolo di Romeo.

Kenneth MacMillan, “il poeta delle passioni umane”, realizzò in soli cinque mesi la sua versione coreografica del soggetto shakesperiano per il Royal Ballet di Londra. La prima rappresentazione, nel 1965, vide protagonisti Rudolf Nureev e Margot Fonteyn, la coppia che portò la coreografia anche in tournée: la danzarono al Teatro di San Carlo nell’ottobre dello stesso anno. L’opera, oggi un simbolo del repertorio nonché tra le versioni più conosciute del balletto di Prokof’ev, riscosse un immediato successo di critica: “Una gemma per il repertorio […], una pietra miliare per MacMillan”, ne scrisse l’Observer.

  

© Riproduzione riservata

ldp-2024inteatro-2024rami-2024cbsf-itajoffrey-2024nod-2024lostmovementopus-2024
ldp-24

Vedi anche...