News

Pace for Peace. Parlano i protagonisti

Da vedere per donare agli Arcimboldi

Di Maria Luisa Buzzi 30/03/2022
Pace for Peace. Parlano i protagonisti
Anastasia Gurskaj

MILANO Ritorniamo a parlare del grande evento di beneficienza Pace for Peace che si terrà giovedì 7 aprile a Milano, al Teatro degli Arcimboldi (h.21) nel segno della danza e della solidarietà. Un Gala con stelle ucraine, russe ed europee unite per raccogliere fondi. L’intero ricavato della serata e delle donazioni raccolte tramite il sito del teatro Arcimboldi sarà devoluto in parte al fondo solidale #MilanoAiutaUcraina che la Fondazione di Comunità Milano ha istituito per sostenere - anche grazie a Pace for Peace - le organizzazioni impegnate a favore dei rifugiati a Milano e nell'area metropolitana e in parte alla Croce Rossa Italiana per mandare aiuti concreti direttamente sul territorio ucraino.

Per tutti gli appassionati di danza e balletto, invece, fare del bene in questo caso coincide con la visione di arte pura, di artisti di primordine generosi chiamati a raccolta da diverse istituzioni, impresari nazionali (Antonio Gnecchi Ruscone e Daniele Cipriani) e dall’Accademia Ucraina di Balletto di Milano e della sua direttrice Caterina Calvino Prina, prodigatasi nell’ultimo mese anche nell’accoglienza a scuola di molti profughi, non solo studenti di balletto.
Un programma ricchissimo di brani tratti dal grande repertorio ottocentesco abbinati a lavori di oggi a firma di coreografi del calibro di John Neumeier, Liam Scarlett e Renato Zanella.

E’ la Principal dancer del Teatro dell’Opera di Kiev, Anastasia Gurskaya, ora rifugiata in Occidente, a spiegare: “In quanto artisti ucraini siamo stupiti del sostegno profuso a noi e ai nostri concittadini dall’Italia e da Milano; la vicinanza mostrata a tutto il nostro popolo ci conforta e per questo ringrazio gli organizzatori del gala, che darà anche un aiuto concreto”. Con lei altri tre Primi ballerini dell’Opera di Kiev attualmente in Europa - Stanislav Olshansky, Eugenia Korshunova, Aleksei Tiuttiunnik - a interpretare brani universalmente riconosciuti (Giselle e Le Corsaire) insieme a una novità per l’Italia ispirata alla più vivida tradizione letteraria ucraina: il passo a due da The Forest Song di Vakhtang Vronsky, balletto nato sulla scia dell’omonimo testo di inizio Novecento della poetessa Lesya Ukrainka, considerato il prototipo della letteratura fantasy ucraina. A fianco dei Principal ucraini danzeranno tre stelle russe del Wiener Staatsballett: Liudmila Konovalova, Alexey Popov e Maria Yakovleva nel passo a due del Cigno nero e nella Morte del cigno di Fokin.

Attesissimo tra gli ospiti il nostro Jacopo Tissi, ritornato in Italia dopo aver lasciato la Russia e il Bolshoi Ballet con grande coraggio e in procinto di annunciare nuove destinazioni europee, ne Le Spectre de la Rose: “Sono felicissimo di partecipare a questo gala – ha dichiarato Tissi – dove ritrovo amici e colleghi provenienti da diverse parti del mondo, uniti dallo scopo di mandare un messaggio di unione e armonia per tutti”. E ancora due scintillanti e inossidabili coppie artistiche fanno capolino nella lista degli ospiti: Alina Cojocaru e Johan Kobborg (interpreti di No Man’s Land di Liam Scarlett) convinti, come dichiarano “di poter dare il loro contributo alla causa con ciò in cui possono fare la differenza: danzare” e Silvia Azzoni e Oleksandr Ryabko sul palco degli Arcimboldi nel lirico Adagietto di John Neumeier. A loro si aggiungono la generosità del madrileno Sergio Bernal interprete della versione al maschile-contemporanea dell’assolo di Fokin per Pavlova ribattezzato The Swan e firmato per lui da Ricardo Cue, e dei più giovani autori/interpreti Sasha Riva e Simone Repele in Inno alla vita da loro firmato.

 

PACE FOR PEACE

 

THE FOREST SONG
Choreography: Vakhtang Vronsky
Music: Mykhailo Shorulsky

ANASTASIA GURSKAYA - STANISLAV OLSHANSKY

 

GISELLE
Choreography: Marius Petipa after Jules Perrot - Jean Coralli
Music: Adolphe Adam

EUGENIA KORSHUNOVA - ALEKSEI TIUTTIUNNIK

 

VOYAGE
Choreography: Renato Zanella
Music: Wolfang Amadeus Mozart

PETAR DORCEVSKI

 

INNO ALLA VITA
Choreography: Sasha Riva - Simone Repele
Music: Arvo Part - Ukraine´s National Anthem by Brothers Ivan

SASHA RIVA - SIMONE REPELE

 

MC 14/22 (Cesi est mon corps)
Choreography: Angelin Preljocaj

LEONARDO CREMASCHI - SIMON RIPERT

 

THE DYING SWAN
Choreography: Mikhail Fokine
Music: Camille Saint-Saëns

MARIA YAKOVLEVA

 

BLACK SWAN
Choreography: Marius Petipa
Music: Piotr Ilich Tchaikovsky

LIUDMILA KONOVALOVA - ALEXEY POPOV

 

LE SPECTRE DE LA ROSE
Choreography: Mikhail Fokine
Music: Carl Maria von Weber

LIUDMILA KONOVALOVA - JACOPO TISSI

 

ADAGIETTO
Choreography: John Neumeier
Music: Gustav Mahler

SILVIA AZZONI - OLEKSANDR RYABKO

 

RAYMONDA
Choreography: Marius Petipa
Music: Alexander Glazunov

ANASTASIA GURSKAYA - STANISLAV OLSHANKY

 

NO MAN´S LAND
Choreography: Liam Scarlett
Music: Franz Liszt

ALINA COJOCARU - JOHAN KOBBORG

 

THE SWAN
Choreography: Ricardo Cue
Music: Camille Saint-Saëns

SERGIO BERNAL

 

LE CORSAIRE
Choreography: Marius Petipa
Music: Riccardo Drigo

EUGENIA KORSHUNOVA - ALEKSEI TIUTTIUNNIK

 

BIGLIETTI

da euro 100,00 (platea + prevendita) a euro 35,00 + prevendita (II galleria)
www.ticketone.it

 

© Riproduzione riservata

florencedancefestival2022ttstage2022fattoriaformazionecivitanovadanza2022ravennafestival2022artementesummerlab22nod2022giudittapasta
peralada

Vedi anche...