Floorwings
Floorwings
News

Ode al corpo democratico con Sieni, Di Stefano e Castellucci

Tra i protagonisti della nuova edizione del festival curato dal coreografo toscano

Di Silvia Poletti 19/10/2020
Ode al corpo democratico con Sieni, Di Stefano e Castellucci
"Mermaids on a dolphins back" di Fosca (ph. Silvio Palladino)

FIRENZE. E’ partito sabato con Pezzi anatomici di Michele Di Stefano con i danzatori di mk - evento insondabile, quasi un work in progress in assetto da spettacolo, in cui la meccanica della composizione coreografica è stata scorporata e riassemblata in visioni piene di inventiva - Democrazia del corpo, tradizionale appuntamento di fine annata a cura di Virgilio Sieni  a Cantieri Goldonetta.

Al centro della programmazione, che si estende fino a metà dicembre, la riflessione sul senso dell’esistere, e il ruolo del corpo – a livello sociale, antropologico, artistico e architettonico.

Centro portante della ricerca di Sieni il tema viene qui proposto nella declinazione poetica e ‘linguistica’ di alcuni dei nomi più interessanti della ricerca coreografica italiana.

Nuovo Leone d’argento veneziano (appena ricevuto dalle mani di Marie Chouinard) Claudia Castellucci è ospite il 7 novembre con lo spettacolo presentato pochi giorni fa proprio al Festival di danza della Biennale, Fisica dell’aspra comunione ispirato dai brani musicali di Olivier Messiaen Catalogue d’oiseaux.

Gli appuntamenti di Democrazia del corpo prevedono anche i lavori di Marina Giovannini (24 ottobre), Jacopo Jenna (5 novembre), il collettivo artistico Fosca (28 novembre) e Sara Sguotti con i giovani di Opus Ballet (dal 10 al 13 dicembre).

Sieni si ritaglia un appuntamento per un duetto intenso e rigoroso con lo straordinario danzatore non vedente Giuseppe Comuniello il 31 ottobre, e poi per l’esito del laboratorio di movimento e gestualità generato dalle poesie di Elisa Biagini (20 e 21 novembre). Calendario e informazioni qui

© Riproduzione riservata

LedaPdVmdcnod mentoringFattoria Vittadini
balance lisse

Vedi anche...