News

DanzaEstate Festival apre con Collettivo MINE

23/05/2023
DanzaEstate Festival apre con Collettivo MINE
COLLETTIVO MINE (ph. Monia Pavoni)

BERGAMO Dopo la bella anteprima per Bergamo Brescia Capitali della Culturale il 13 maggio con il progetto di Virgilio Sieni Agorà, Le città vicine, realizzato con la Fondazione Teatro Grande di Brescia e “Bayadère, ll regno delle ombre di Michele Di Stefano con i danzatori del Nuovo Balletto di Toscana, la 35^ edizione di DANZA ESTATE prende ufficialmente il via venerdi 26 maggio. Atteso il debutto di Beat Forward di Collettivo Mine con le coreografie di Igor x Moreno, in programma alle 21 nello spazio eventi Daste di Bergamo. In scena i danzatori del collettivo Francesco Saverio Cavaliere, Siro Guglielmi, Fabio Novembrini, Roberta Racis e Silvia Sisto in questa creazione che nasce dalla rielaborazione di BEAT, solo creato da Igor Urzelai e Moreno Solinas (Igor x Moreno), in cui la coreografia originale viene reinventata e moltiplicata dai corpi dei danzatori per dare vita a una vera e propria celebrazione della danza e del piacere di danzare, su note techno, cenni del capo, gesti del corpo e effetti ipnotici dati dagli sguardi e dai movimenti.

Sabato 27 maggio sempre a Daste, una doppia serata che inizia alle 21 con Linda Hayford dalla Francia in AlShe/Me (prima nazionale). In scena due fratelli Linda e Mike Hayford in un avvincente duo che si concentra sul rapporto fratello-sorella andando ad osservarne le somiglianze e le differenze con un intenso gioco di relazione che va oltre le parole in un crossover di stili (Hip Hop, New Style, House Dance) legati da una sua propria gestualità chiamata Shifting Pop. A seguire, Mood Shifters di Andrea Costanzo Martini, anche in scena con Shay Kukui e Alex Clair in un trio dove la mimica del viso è protagonista di una performance che è esibizione dei sentimenti e la sua esplorazione diventa un viaggio condiviso con il pubblico.

Domenica 28 maggio è la volta di PocketArt, collettivo di Praga sostenuto dalla rete internazionale Pig Pulse Alliance, che si distingue per i suoi lavori di danza contemporanea e teatro fisico in cui affronta questioni sociali e politiche. Due gli spettacoli che presentano in questa giornata, entrambi per la prima volta in Italia: Treatment of Remembering che tratta il tema dell’emergenza ambientale (ore 18, Palazzo Moroni) e alle 21, presso la Chiesa di Sant'Andrea To the Madonna with Rust, con Johana Pockovà, ispirato al ricordo di un incontro inaspettato: nella cappella fatiscente di un villaggio tetro, una statua della Madonna arrugginita dal tempo si fissa nella memoria generando in seguito un'immagine teatrale. Per lo spettacolo Treatment of Remembering, organizzato in collaborazione con FAI - Palazzo Moroni, il biglietto dà accesso per la visita libera al palazzo e giardini a partire dalle 17.30 e a seguire, lo spettacolo – per info e dettagli consultare il sito www.festivaldanzaestate.it).

La 35^ edizione prosegue la settimana successiva con due spettacoli firmati da Marco D'Agostin al Cineteatro Colognola (30 e 31 maggio).

www.festivaldanzaestate.it

© Riproduzione riservata

ldp-2024inteatro-2024rami-2024cbsf-itajoffrey-2024nod-2024artemente-audizioni-2024opus-2024
ldp-24

Vedi anche...