News

Conoscere l’arte contemporanea attraverso la danza d’autore

Succede in Fonderia a Reggio Emilia

20/05/2024
Conoscere l’arte contemporanea attraverso la danza d’autore
News-sito-Visioni-del-corpo.jpg

REGGIO EMILIA Si svolgerà in Fonderia sede del CCN/Aterballetto il nuovo progetto di incontri Visioni del Corpo che dal 27 maggio al 29 novembre vede protagonista Nicolas Ballario e la danza d'autore italiana.

Ballario racconta l’arte contemporanea e il suo modo di guardare il corpo umano, con un ciclo di sei incontri, nella sede di Aterballetto dal titolo Visioni del corpo: conoscere l'arte contemporanea attraverso la danza d'autore nei quali è prevista la partecipazione di Roberto Tedesco, Carlo Massari, Lara Guidetti, Riccardo Buscarini, Pablo Girolami e Roberta Ferrara, che accompagneranno le opere presentate con le loro performance di danza.

Parlare del mondo attraverso la danza, mettendo il corpo al centro dell’umano, connettere le arti, il movimento e l’attualità: Visioni del corpo affronta il tema del benessere psicologico, del rapporto con la città, del futuro e dell’ecologia, attraverso un mezzo culturale sperimentale.

Il primo appuntamento, il 27 maggio (h. 21, con aperitivo dalle h. 20 in sede) avrà come focus Marina Abramović, Jean-Michel Basquiat, Joseph Beuys, Yves Klein, Tracey Emin, Bill Viola e nasce in collaborazione con il festivalfilosofia di Modena, Carpi e Sassuolo, storico appuntamento che ad ogni edizione collega una parola-chiave, la quale rinvia a questioni fondamentali della discussione filosofica e ad esperienze cruciali della condizione contemporanea, come il prossimo settembre con psiche. Una riflessione sulla mente aprirà anche il tema interpretato da Roberto Tedescoil 27 maggio in Fonderia si indagherà Il corpo in pericolo, un macro-argomento che parte dall’antropologia del rischio e che può sfociare fino all’emergenza climatica, trattando in generale tutte le emergenze fisiche e psicosomatiche che il corpo contemporaneo affronta. A dialogare con il coreografo e con Nicolas Ballario sarà il filosofo Roberto Escobar.

Il pubblico potrà vivere anche un’esperienza in VR con la MicroDanza di Francesca Lattuada, È pericoloso non sporgersi, con gli oculus disponibili un’ora prima e un’ora dopo l’incontro. 

 

Lunedì 27 maggio - Fonderia- Reggio Emilia
ore 21.00 / durata 1h

Aperitivo dalle ore 20.00

Focus su: Marina Abramović, Jean-Michel Basquiat, Joseph Beyus, Yves Klein, Tracey Emin, Bill Viola
Con Nicolas Ballario, giornalista, curatore e divulgatore culturale
Coreografie di: Roberto Tedesco
In dialogo con: Roberto Escobar, critico cinematografico e docente universitario

© Riproduzione riservata

civitanovadanza2024inteatro-2024societascbsf-itagiacimenti2024nod-2024lostmovementbiennalefestival2024opus-2024
operaroma-5

Vedi anche...