Floorwings
Floorwings
News

"Zoé digital edition" di Luna Cenere

Dal Rossini di Pesaro in streaming + talk

19/02/2021
"Zoé digital edition" di Luna Cenere
"Zoé" di Luna Cenere (ph. Vantess)PG

PESARO Il 24 febbraio, dal Teatro Rossini di Pesaro, Luna Cenere presenta in streaming la prima assoluta di Zoé Digital edition (biglietto 5 euro) per AMATo teatro a casa tua! Atto Secondo, rassegna promossa da Comune di Pesaro e AMAT. Lo spettacolo è realizzato nell’ambito di Residenze Marche Spettacolo, un progetto promosso da MiBACT, Regione Marche, AMAT, Comune di Pesaro e Consorzio Marche Spettacolo.

Sempre il 24 febbraio, alle h. 18.30, Luna Cenere dialogherà con il nostro direttore su zoom alle h. 18.30 (acceso libero tramite link  https://us02web.zoom.us/j/89071737115?pwd=ZVlxSnFFZU9vKzNIbmxoRXJWQm1DQT09;
ID riunione 890 7173 7115; Passcode 919677).

"Questa “edizione digitale” di Zoé nasce dal necessario confronto, artistico e umano - spiega Luna Cenere - con le ricadute della pandemia da Covid 19 e dall’influenza che queste hanno avuto sulla ricerca condotta con il progetto Genealogia. Mentre in Genealogia_Time Specifc il confronto era con l’assenza di contatto, con Zoé ci si spinge al confronto con l’assenza di pubblico fisico, ripensando quindi lo spettacolo per uno sguardo “non dal vivo” ma mediato dall’occhio della videocamera".

Zoé è la costruzione di uno spazio in cui una piccola comunità di corpi è riportata al grado zero della vita. Uno spazio di ‘riflessione’ sul corpo e sull’esistenza che nella sua nudità si offre allo sguardo, umana, animale, spersonalizzata, acefala. Cosa è la ‘riflessione’ se non anche una proiezione dell’osservatore sul corpo che esprime se stesso? La coreografia è una scrittura sui corpi e dei corpi che in questo caso diventa declinazione delle forme e significati della loro nuda vita, tema che la memoria collettiva e le coscienze dell’oggi sono chiamate a interpretare. Emergono domande di tipo politico, sociale, culturale strettamente legate al tema del corpo contemporaneo, alle quali il processo non ha il compito di rispondere. L’arte deve invece toccare e turbare.

Zoé è uno spettacolo che nasce all’interno del progetto Genealogia, processo di costruzione di un alfabeto di segni che possano divenire linguaggio coreografico. Una ricerca dalla natura installativa a cui si aggiunge il carattere relazionale di una comunità, un gruppo che si fa espressione e luogo, paesaggio in trasformazione e migrazione. Proseguendo nella sua ricerca su un corpo che giace nella condizione di nudità Luna ne fa emergere il potenziale metafisico, animale e sociale.

Zoé Digital edition  è visibile dal proprio computer o tablet sul portale www.marcheinscena.it acquistando un biglietto di € 5 sulla piattaforma vivaticket.com. Una volta acquistato il biglietto online lo spettatore riceverà tramite email una password con cui potrà accedere allo spettacolo. Per vivere l’esperienza di AMATo Teatro a casa! si consiglia una rete internet stabile e non un collegamento da hotspot telefonico. Per informazioni AMAT 071 2075880.

 

© Riproduzione riservata

artevenwhat-we-are-2020ArtementeGaga2Interplay-still-digital-2bdf-2021
balance lisse

Vedi anche...