News

Nasce all’Opéra de Paris il Junior Ballet

Di Isabelle Calabre 03/06/2024
Nasce all’Opéra de Paris il Junior Ballet
Ballet de l’Opéra de Paris (ph. Yonathan Kellerman-OnP)

PARIGI Annunciata il 30 maggio, la creazione di un Ballet Junior all'Opéra national de Paris era attesa da tempo. Come ha ricordato il sovrintendente della Maison Alexander Neef durante la conferenza stampa di lancio, il progetto era già stato discusso con Aurélie Dupont, ma non si era mai concretizzato, soprattutto a causa degli anni di Covid. Con l'inizio del nuovo anno accademico, nel 2024, si concretizzerà finalmente questa splendida idea, nata dall'esigenza di “diversificare i profili dei danzatori, andare oltre le mura dell'istituzione e intensificare lo stretto rapporto con tutti i pubblici, perpetuando al contempo il patrimonio secolare della scuola francese”. 


A partire da settembre 2024, saranno reclutati 9 ballerini maschi e 9 ballerine femmine di età compresa tra i 17 e i 23 anni. La selezione avverrà in seguito al concorso esterno del Balletto, il 2 luglio per i ruoli maschili e il 3 luglio per quelli femminili. L'anno successivo si aggiungeranno sei nuovi candidati, portando il numero totale di danzatori a 24 - un numero che si mantiene da una stagione all'altra grazie al futuro equilibrio di arrivi e partenze. 

Reclutamento aperto a tutti
Il Junior Ballet è aperto non solo agli allievi della Scuola di Balletto dell'Opéra di Parigi (che non sono stati selezionati per entrare a far parte della compagnia nazionale), ma anche ai giovani ballerini francesi e stranieri di ogni provenienza che desiderano completare la loro formazione iniziale. I moduli di candidatura (vedi sotto) possono essere inviati fino al 9 giugno e il programma degli eventi sarà annunciato un mese prima dell'inizio dell'audizione.

Assunti a partire dal 28 agosto 2024 con un contratto di formazione professionale di 24 mesi, i membri dello Junior Ballet saranno retribuiti allo stesso modo dei musicisti dell'Académie de l'Opéra e riceveranno una formazione che permetterà loro di ottenere, al termine di due anni, un livello Bac + 2 equivalente a quello di Quadrille (grado di ingresso nel corpo di ballo). Avranno la possibilità di interrompere il contratto se durante la formazione entreranno a far parte di una compagnia nazionale o internazionale. La compagnia sarà diretta da José Martinez, Direttore del settore danza dell'Opéra. Sarà supportata da un'équipe artistica, didattica, medica e amministrativa dedicata, che comprenderà anche il tutoraggio di ballerini del Balletto su base volontaria. Il suo budget è interamente finanziato da fondazioni private e da importanti donatori, tra cui spicca Chanel, il suo Patron Fondatore.

Un programma di formazione e un repertorio multiforme
La prima parte della stagione, da agosto a dicembre 2024, sarà un periodo di formazione intensiva: lezioni di danza quotidiane, lavoro sulle punte, lezioni di adagio, laboratori coreografici e di improvvisazione, e soprattutto l'apprendimento di alcune opere del patrimonio coreografico dell'Opéra - il Grand Pas Classique da Raymonda di Rudolf Nureyev, il Pas de six da La Vivandière di Pierre Lacotte, il Pas de six da Napoli di Auguste Bournonville, il Pas de quatre da Il lago dei cigni di Bourmeister, le Variazioni di Serge Lifar, Mi Favorita di José Martinez e Aunis di Jacques Garnier - tutti brani che faranno parte di un repertorio specifico. Sono previsti anche brani di Balanchine, Uwe Scholz e William Forsythe, che, secondo Martinez, “ha mostrato un vivo interesse e desiderio di lavorare attivamente con questa nuova compagnia”.

I ballerini del Junior Ballet beneficeranno anche di lezioni regolari con Gaga e studieranno una varietà di tecniche di danza contemporanea, in modo da beneficiare di un'ampia esposizione a tutti gli stili. Avranno anche l'opportunità di lavorare con coreografi contemporanei e di imparare uno dei loro pezzi: Requiem for a Rose di Annabelle Lopez Ochoa, Claroscuro di Altea Nunez, Travellous di Iratxe Ansa e Igor Bacovich (per la seconda stagione sono previste creazioni speciali di giovani coreografi come Juliano Nicosia e Simone Valastro). 

Attraverso il Paese 
La seconda metà dell'anno sarà dedicata all'esperienza sul palcoscenico, con spettacoli in patria (in aprile all'Opéra Bastille per La bella addormentata di Nureyev) e in tournée a partire da maggio. Grazie a una struttura leggera e flessibile, a una politica di prezzi attraente e alla presenza su tutto il territorio nazionale, la programmazione del Junior Ballet avvicinerà gli artisti a un pubblico giovane e più ampio. Le attività di divulgazione artistica e culturale (incontri, laboratori, lezioni sul palcoscenico) completeranno questa offerta, che dovrebbe consentire di incoraggiare le vocazioni, migliorare l'attrattiva della Scuola di danza e diversificare il suo bacino di reclutamento. Numerose istituzioni culturali della regione e diversi festival estivi sono già pronti ad accogliere la scuola, tra cui l'Opéra Royal de Versailles, dove i giovani ballerini si esibiranno il 12, 13 e 14 giugno 2025.


Documenti per la candidatura :
- Un ritratto del candidato
- Un curriculum vitae
- Una fotografia a figura intera in piqué arabesque
- Una fotografia a figura intera scattata dal ginocchio, dal davanti
- Una copia di un documento d'identità
- Un link YouTube o Vimeo a un video di presentazione di una variazione (massimo 3 minuti).
I candidati selezionati riceveranno un invito a partecipare. Le audizioni si svolgeranno al Palais Garnier e non saranno aperte al pubblico.

 

 

© Riproduzione riservata

civitanovadanza2024inteatro-2024societascbsf-itagiacimenti2024nod-2024artemente-audizioni-2024biennalefestival2024opus-2024
nod-2024-ita

Vedi anche...