News

Le tendenze del contemporaneo a Interplay

A Torino dal 23 maggio al 16 giugno

18/05/2024
Le tendenze del contemporaneo a Interplay
Akira Yoshida "Oroimen"

TORINO Venticinque compagnie dal 23 maggio al 16 giugno 2024 animano il Festival Interplay. Quattro teatri e altrettanti spazi multidisciplinari di Torino per spettacoli in long e short format e l’incontro tra la danza di casa nostra e giovani artisti internazionali intorno ai temi dell’identità del corpo, dell’ecologia e all’insegna della multidisciplinarietà.

Da Femina della compagnia Abbondanza/Bertoni, quartetto femminile già recensito in queste pagine passando per il solo di Akira Yoshida, già danzatrice di Peeping Tom, Oroimen, un viaggio intimo nella memoria di un uomo fino alla compagnia spagnola Qabalum con il duetto che celebra gli affetti La Medida wue nos ha de dividir, a Leila Ka con Pode Ser (si veda intervista sul numero di maggio/giugno in edicola).

Ha vinto il 1° Premio della Giuria a MASDANZA la coreografa cinese Xingxing Gong con SHADE, assolo per il seducente danzatore Tian Chen ispirato alle opere del pittore Francis Bacon, mentre ci parla della guerra e del suo paese l’ucraina Daria Koval nel pluripremiato assolo creato per lei dal coreografo polacco Maciej Kuzminski. L’ondata di artiste italiane sempre più in vita nella scena italiana non si arresta e Inteplay ne accoglie diverse: Luna Cenere con l’intenso e ironico duetto maschile Shoes On, Chiara Amelio con Lingua, Teodora Castellucci con il sabba di I’ll do, I’ll do, I’ll do, Stefania Tansini con il site specific Perdizione e Sara Sguotti con un lavoro itinerante con musica dal vivo. Contropartita maschile le ospitalità di Jacopo Jenna con il recente Danse macabre!, di Adriano Bolognino Come neve e Nicola Galli con un progetto dedicato ai più piccoli.

www.mosaicodanza.it

© Riproduzione riservata

civitanovadanza2024inteatro-2024societascbsf-itagiacimenti2024nod-2024lostmovementbiennalefestival2024opus-2024
operaroma-5

Vedi anche...