News

"Giacimenti in vista" dal 20 giugno a Ruvo di Puglia

Tre giornate a cura della Compagnia Menhir dedicate alla creatività italiana Under35

14/06/2024
"Giacimenti in vista" dal 20 giugno a Ruvo di Puglia
Vestire la diplomazia

RUVO DI PUGLIA Nell’ambito del Festival LE DANZATRICI en plein air 2024 la Compagnia Menhir presenta dal 20 al 22 giugno Giacimenti in vista, una rassegna che promuove e sostiene le opere degli autori under35 selezionati nel biennio precedente da Giacimenti, rete italiana per l’emersione dei giovani talenti.

Realizzato con il sostegno di SIAE e del MiC – Ministero della Cultura, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”, Giacimenti in vista abiterà con incontri, talk e spettacoli l’ex Convento dei Domenicani di Ruvo di Puglia.

La parte di programmazione prende il via il 21 giugno con Vestire la diplomazia, una produzione Scenario Pubblico Compagnia Zappalà Danza di e con Filippo Domini ed Erik Zarcone sul tema della diplomazia tradotta nell’interazione tra due corpi alla ricerca di un terreno d’incontro comune. A seguire, Pavoni e Samba del Collettivo Batrachoi, prodotto dalla Compagnia Arearea, un lavoro che nasce dallo studio e la critica che Pasolini fa alla società borghese contemporanea che si traduce in un paesaggio onirico in cui cinque singolarità vanno strutturando una società solo esteriormente chiara e definibile.

La giornata successiva si apre con Poligrafia di Donatella Morrone, produzione AB Dance Research; il solo si sviluppa a partire dalla figura del Punto, analizzato secondo le teorie pre-compositive di Vasilij Kandinskij nel testo del 1926 Punto, Linea, Superficie. Si mostra così quel che sta “dietro” alla forma e “prima” della danza. Chiude Due tentativi al secondo, del Collettivo A00, prodotto dalla Compagnia Arearea incentrato su un incessante salto della corda, giocato attorno a errori, soste, riprese e danze in dialogo con la corda stessa.

La rete GIACIMENTI è nata nel 2022 con l’intento di costituire un primo approdo alla programmazione per i giovani talenti della danza italiana, grazie al dialogo fra tre festival: HangartFest_Pesaro, Menhir/Le Danzatrici en plein air_Ruvo di Puglia, Conformazioni Festival_Palermo, e tre progetti di formazione: MODEM PRO/Scenario Pubblico_Catania, Progetto DA.RE._Roma e Alta Formazione/Compagnia Arearea_Udine. A fine 2023 la rete si è ampliata con l’ingresso di RiESCo / NETWORK INTERNAZIONALE DANZA PUGLIA_Bari, Teatro Menzatì/ TEX il teatro dell’exFADDA_San Vito dei Normanni e Arte°grado/ Teatringestazione/ALTOFEST_Napoli.

Maggiori informazioni sul sito di Giacimenti in vista

© Riproduzione riservata

nnt-2024dancegallery2024biennalefestival2024resextensabolzano2024nod-2024artemente-audizioni-2024pollino2024

Vedi anche...