News

La "Cenerentola" di Malandain nel repertorio del Massimo

14/03/2024
La "Cenerentola" di Malandain nel repertorio del Massimo
"Cenerentola" di Thierry Malandain

PALERMO Autore neoclassico dall'inconfondibile stile, Thierry Malandain ha firmato diverse rivisitazioni di classici di successo. La sua “Cenerentola” su musiche di Sergei Prokof’ev gira il mondo dal 2013, anno del debutto con il suo Malandain Ballet Biarritz. Ora il lavoro sarà trasferito nei corpi dei ballerini della comapgnia del Tatro Massimo diretta da Jean-Sébastien Colau e sarà in scena dal 16 marzo al 24 marzo al Lirico palermitano con l’Orchestra del Teatro Massimo diretta da Mojca Lavrenčič.

Sedotto dalla magia della fiaba di Charles Perrault e dalle musiche composte nel 1945 da Sergej Prokofiev per il Teatro Bolshoi di Mosca, Malandain ha creato una coreografia che affronta con un approccio originale il tema del riscatto della fanciulla sola e sfortunata. "Attraverso l’umanità della storia di Cenerentola, attraverso le sue sofferenze, le sue emozioni, le sue speranze si scrive qualcosa di universale", commenta Malandain. "È per dimenticare l’umanità che sanguina, l’ignoranza e la stupidità umana, insomma per tentare di sublimare l’ordinario -continua il coreografo - che ho coreografato Cenerentola. Abbandonate le vesti grigie di cenere, la nuova Cenerentola si trasformerà in una moderna étoile della danza, dopo avere affrontato un percorso pieno di paure, dubbi, ed emarginazione che alla fine le regalerà amore, gioia e rivincita. La mia cultura – prosegue - è quella del balletto classico e senza complessi. Pur riconoscendo che i suoi codici artistici e sociali appartengono ad un’altra epoca, penso che questa materia, frutto di quattro secoli di storia, dia ai danzatori delle risorse inestimabili. Sono considerato classico da alcuni, contemporaneo da altri, mentre semplicemente cerco la danza che amo. Una danza che non si limita al piacere, ma che si riallaccia all’essenza del sacro, come una risposta alla difficoltà di esistere".

Il Corpo di ballo del Teatro Massimo presenta il lavoro con due cast in alternanza nei ruoli principali: Cenerentola saranno Martina Pasinotti e Yuriko Nishihara, il suo Principe Michele Morelli e Alessandro CasàRomina Leone e Linda Messina saranno la Fata, mentre invece il ruolo della Matrigna, da tradizione en travesti sarà interpretato da Vincenzo Carpino e Andrea Mocciardini. In questa versione sono due interpreti maschi anche nel ruolo delle sorellestra, per cui il pubblico a Palermo vedrà Alessandro Cascioli e Dennis Vizzini vessare la povera Cenerentola. Ad affiancare Malandain a Palermo per la ripresa delle coreografie è uno dei suoi più stretti collaboratori, il siciliano Giuseppe Chiavaro. Ad arricchire l’allestimento della Volksoper Wien GmbH, le scenografie concepite senza cambi e artifici di Jorge Gallardo, che firma anche i costumi e le luci di Jean-Claude Asquié, riprese da Christian Grossard. 

 

© Riproduzione riservata

nidplatform-2024amat-scala-2024trinitylaban-2024joffrey-2024lostmovementrami-2024artemente-audizioni-2024nexo-roh-2023
bolshoi-ballet-2024

Vedi anche...