News

Shibui Collective alla rassegna "L’arte dello spettatore"

11/04/2024
Shibui Collective alla rassegna "L’arte dello spettatore"
ReStep-Press--Doradzillo.jpeg

BITONTO La rassegna di danza contemporanea L’Arte dello Spettatore del Network Internazionale Danza Puglia diretto da Ezio Schiavulli,programma lo spettacolo Restep, domenica 14 aprile (h.19) al Teatro Traetta di Bitonto firmato dalla coreografa giapponese Emi Miyoshi e interpretato dallo Shibui Collective.

Una performance corale che traduce le molteplici sfaccettature, l'atmosfera e la vitalità delle danze popolari tradizionali in un'energica variante moderna e interculturale. Il materiale motorio derivato dalle danze tradizionali viene portato in un nuovo contesto culturale in cui il linguaggio coreografico viene reinterpretato dai danzatori Anna Kempin, Katharina Ludwig, Marcella Centenero, Davide Degano, GiorgosMichelakis accompagnati in scena dal percussionista Konrad Wiemann.

Emi Miyoshi ha lavorato nella compagnia di danza PrettyUglyTanzKöln sotto la direzione di Amanda Miller, dal 2014 produce a Friburgo SHIBUI KOLLEKTIV. SHIBUI è una parola giapponese che si riferisce all'estetica della bellezza semplice, umile e rara, una bellezza che può offendere e lasciare un retrogusto amaro. Negli ultimi anni, Emi Miyoshi ha esplorato i sentimenti di solitudine e connessione in vari modi. Il suo lavoro artistico affronta in modo toccante il sentimento di alienazione sociale ed emotiva.


Lo spettacolo in programma al Teatro Traetta di Bitonto sarà anticipato dal consueto appuntamento del Network Teachers Carta Bianca: il progetto che programma in apertura di ogni serata dedicata a L’Arte dello Spettatore, un lavoro coreografico di un insegnante che frequenta il percorso formativo annuale Network Teachers con una creazione tematicamente legata a quella dei coreografi ospiti della rassegna. Domenica 14 aprile Fabrizio Nigro autore della performance Radicale (tutta musica dal vivo) porterà sul palco del Traetta, interpretando insieme al musicista Vincenzo Gagliani, un dialogo fra danza e tamburello in cui la relazione fra danzatore e musicista diventa creazione di una simbolica connessione tra passato e futuro, scavando nel cuore di una pulsazione antica e un’alchimia di suoni.

La formazione della decima edizione del Network Internazionale Danza Puglia, prosegue alla Casa delle Culture dell’assessorato al Welfare del Comune di Bari sabato 13 e domenica 14 aprile.

Torna come docente ospite Loredana Savino, voce del quartetto Faraualla che guiderà gli insegnanti del progetto Network Teachers sabato 13 aprile approfondendo il ruolo della musica e della vocalità nella creazione di uno spettacolo. Domenica 14 aprile alle 10.30 per il progetto Azione Prima, Giulio De Leo e Erika Guastamacchia svilupperanno un piccolo percorso di pratiche coreografiche rivolte a cittadini di ogni età e professione, senza alcun prerequisito particolare o formazione coreutica. Nello specifico, s’intende “dare corpo” all’esperienza della visione, ovvero offrire alla comunità di riferimento un’occasione d’incontro diretto con la metodologia, l’approccio estetico, i gesti e le atmosfere che nutrono le creazioni e i percorsi sviluppati dalla Compagnia Menhir in questi lunghi anni di attività (ingresso gratuito con prenotazione a +39 351 674 9330 / asso.riesco@gmail.com).

Domenica 14 aprile è la giornata dedicata al progetto Network Students, gli allievi incontreranno la coreografa Emi Miyoshi con la quale lavoreranno in un workshop focalizzato su tecniche e linguaggi strettamente connessi allo spettacolo che sarà in scena al Teatro Traetta. La giornata di formazione proseguirà con il progetto Carta Bianca Students in cui Loredana Savino approfondirà il ruolo della voce e della musica in dialogo con l’arte coreutica.

© Riproduzione riservata

ldp-2024inteatro-2024rami-2024cbsf-itajoffrey-2024nod-2024lostmovementopus-2024
nod-2024-ita

Vedi anche...